ROBERTO GIOVANNINI

1951: il suo apprendistato presso la prestigiosa Bottega d’ Arte Bartolozzi e Maioli in Via Maggio, nel quartiere artigiano di San Frediano, a Firenze. È qui che il Maestro Roberto Giovannini sviluppa la passione verso il legno, materia viva e malleabile, e verso l’ intaglio come forma di espressione artistica.

1958: amore, ambizione e passione per il proprio lavoro spingono il “giovane” Roberto ad aprire il suo laboratorio d’intaglio dove realizza i primi modelli ed acquisisce storici clienti. Mosso dal piacere del “fare” e guidato dall’ estro creativo, lavora alacremente suscitando l’ attenzione di noti commercianti che presso di lui iniziano a rifornirsi.

1961: l’ attività prende corpo, i riconoscimenti crescono ed il piccolo laboratorio artigiano si converte in azienda produttiva. Il “giovane” Roberto sviluppa nuove collezioni, trae ispirazione, riproduce ed interpreta, divenendo, ben presto, “Maestro d’intaglio”. L’attività si trasferisce dal centro alla periferia di Firenze, nello stabilimento della Romola, dove fanno la comparsa i primi macchinari industriali.

1983: i clienti aumentano e l’azienda si trasferisce nuovamente; il Maestro Giovannini si contorna di preziosi collaboratori ed inizia ad occuparsi direttamente della distribuzione dei propri prodotti nelle aree non ancora coperte da noti partner commerciali. L’avvio è folgorante grazie all’ascesa del mercato statunitense ed agli ottimi riscontri di paesi come Regno Unito, Cina, Hong Kong e Corea.

2010: nasce il progetto Roberto Giovannini, uno “nuovo storico marchio”. Nuovo perché il Maestro Roberto Giovannini, supportato dalla figlia Valeria e dal genero Fabrizio, inizia a commercializzare le sue collezioni ovunque attraverso un nuovo esclusivo marchio. Storico perché fondato sulle solide basi di un prodotto apprezzato e distribuito a livello internazionale da oltre cinquant’anni.